giovedì 24 aprile 2014

UCCELLI DI FUOCO!

Uno scatto fortuito quanto meritevole di Paolo Piludu


strumentazione : 
apo 80 x 600
 lumenera 2.2 filtro H Alfa da 60 Mm. 
foto singola estratta da un filmato di 1440 frame

martedì 22 aprile 2014

AAAV - 15 Aprile 2014: ripreso il transito del pianeta extrasolare HAT-P-30b

Nella sessione di lavoro del 15 aprile scorso presso l’Osservatorio Astronomico “G. Galilei” del Centro Astronomico di Libbiano, è stato ripreso il transito del pianeta extrasolare HAT-P-30b.


Il pianeta in questione è stato scoperto nel 2011, intorno alla stella GSC 0208:00722 che si trova nella costellazione dell’Hydra. Conosciuto anche come Wasp-51b, ha un raggio di 1,3 raggi gioviani ed ha un periodo di rotazione di2,81 giorni. La stella ospite ha un raggio di 1,33 raggi solari e massa 1,18 masse solari; si trova a circa 630 anni luce di distanza da noi.

Nonostante un rapido passaggio di nubi che ha disturbato i lavori verso la fine, l’evento è stato ripreso con successo e mette bene in evidenza la diminuzione di luminosità della stella mentre il pianeta le transita davanti causando una mini eclisse.



Per approfondimenti rimandiamo alla Home Page: “Sezioni – Pianeti Extrasolari”

AAAV – 28 Marzo 2014: “profondo cielo” da Libbiano.

Nel corso della sessione osservativa dello scorso 28 Marzo, sono stati da Libbiano fotografati alcuni interessanti oggetti del catalogo di Messier. Nell’ordine:
• M 20 (Nebulosa Trifida)
• M 17 (Nebulosa Cigno o Omega)
• M 8 (Nebulosa laguna)
• M 104 (Galassia Sombrero)
• M 51 (Galassia Vortice)

Le immagini sono state riprese da Carlo Buscemi ed Alberto Villa con il telescopio RC-500mm del Centro Astronomico di Libbiano.

 

 

lunedì 14 aprile 2014

10 Aprile 2014: la AAAV riprende anche il transito del pianeta extrasolare HAT-P-36b

Quando la geometria reciproca ne consente l’osservazione, il passaggio di un pianeta davanti alla propria stella genere una mini-eclisse che ovviamente non possiamo osservare direttamente ma che possiamo rilevare come una debole diminuzione della stella interessata dall’evento.

  La materia è molto interessante e di attualità: per questo motivo la AAAV si sta dedicando a questo tipo di attività che probabilmente la vedrà coinvolta in un progetto di ricerca di ampio respiro. Il 10 aprile è stato ripreso il transito di HAT-P-36b, pianeta scoperto dall'Automated Telescope Network (HATNet), un sistema costituito da una rete di sei piccoli telescopi completamente automatizzati. L'acronimo HAT sta per Hungarian Automated Telescope perchè è stato sviluppato da un piccolo gruppo di astronomi ungheresi. Il progetto è iniziato nel 1999 ed è pienamente operativo dal 2001.

La stella HAT-P-36 ha una massa ed un diametro pressoché identici a quelli del Sole. La sua luminosità apparente è V = 12.26 e la distanza da noi di 300 pc circa.
HAT-P-36b, la cui scoperta è stata annunciata nei primi giorni di gennaio 2012, ha un periodo molto breve, circa 32 ore e una massa quasi due volte quella di Giove, mentre il suo raggio è 1.2 volte quello di Giove.

 
  Ecco la curva di luce ottenuta dalla AAAV, interrotta purtroppo nella fase finale dall'improvviso deterioramento delle condizioni meteo.  
  Di seguito due immagini del team della AAAV che ha ripreso l'evento.  

Da sinistra: Francesco Biasci, Domenico Antonacci, Carlo Buscemi e Maurizio Feraboli.    
Da sinistra: Alberto Villa, Francesco Biasci, Carlo Buscemi e Maurizio Feraboli  

martedì 8 aprile 2014

Domenica 13 Aprile 2014: la AAAV è presente alla Festa della Schiacciata di Pasqua di Montecastello

Domenica 13 Aprile 2014 la AAAV - Associazione Astrofili Alta Valdera prenderà parte attiva alla tradizionale Festa della Schiacciata di Pasqua organizzata a Montecastello con i seguenti interventi.

Ore 19.30Conferenza dal titolo  "MINACCIA ASTEROIDI"
che si terrà  presso la SALETTA SANTA LUCIA.
Relatori per la AAAV: CARLO BUSCEMI ed EMILIO ROSSI

Ore 21.15 - OSSERVAZIONE ASTRONOMICA
che verrà proposta presso il PARCHEGGIO ZONA CIMITERO con due telescopi e un binocolo gigante in dotazione alla AAAV.


7 Aprile 2014: la AAAV ospite degli Astrofili Cascinesi

Alberto Villa (Presidente della AAAV - a sinistra nell'immagine) ha tenuto una conferenza dal titolo "Nascita, vita e morte di una stella" come ospite presso la sede di Cascina dell'ACA - Associazione Astrofili Cascinesi, rappresentata e ben guidata da Domenico Antonacci (a destra nella foto).

lunedì 7 aprile 2014

14.03.2014 - La AAAV riprende il transito dell'esopianeta HAT-P-20b

Nel corso di una campagna osservativa promossa dall’EAN – European Astrosky Network (coordinata e diretta da Rodolfo Calanca / www.eanweb.com ),la AAAV è riuscita a dare il proprio significativo contributo riprendendo dall’Osservatorio Astronomico “G. Galilei” di Libbiano il transito del pianeta extrasolare HAT-P-20b.
Quando la geometria reciproca ne consente l’osservazione, il passaggio di un pianeta davanti alla propria stella genere una mini-eclisse che ovviamente non possiamo osservare direttamente ma che possiamo rilevare come una debole diminuzione della stella interessata dall’evento.





HAT-P-20b è un pianeta che orbita intorno ad una stella di tipo spettrale K7, magnitudine 12 circa (quindi molto debole e assolutamente invisibile ad occhio nudo), nella costellazione dei Gemelli. Questo sistema dista dalla Terra 210 anni luce. La massa del pianeta è pari a circa il 60% di quella di Giove, ed orbita intorno alla sua stella alla distanza di 5.4 milioni di chilometri in 2 giorni e 22 ore. Di seguito la curva di luce elaborata a Libbiano ed il gruppo che ha ripreso il transito in questione (da sinistra: Emilio Rossi, Silvia Gingillo, Lorenzo Bigazzi, Valerio Menichini, Alberto Villa, Carlo Buscemi, Paolo Piludu, Fabio Marzioli e Maurizio Feraboli).








7 Aprile 2014: la AAAV ospite degli Astrofili Cascinesi

Lunedì 7 aprile la AAAV sarà ospite della ACA - Associazione Asrofili Cascinesi, presso la cui sede situata a Cascina in Via G. Galilei 90 ( www.astrofilicascinesi.it ) Alberto Villa - Presidente della AAAV -  terrà una conferenza dal titolo "Nascita, vita e morte di una stella", nel corso della quale cercherà di offrire spunti per comprendere come nascono, si evolvono e terminano il loro ciclo di vita le stelle che popolano il nostro universo. Al termine sarà dato spazio alle domande del pubblico.
L'ingresso è libero e gratuito.